BLOG TOUR · RECENSIONI

REVIEW TOUR – Recensione: “BACKSTAGE” | di Erika Vanzin

Buon Mercoledi comodini!
La vostra Meg, sebbene immersa dal lavoro, non poteva di certo rinunciare a promuovere l’ultimo romanzo di Erika Vanzin.
“Backstage” è infatti uscito proprio ieri sulla piattaforma Amazon ed è già ai vertici delle classifiche. Questo perchè, non solo Erika non delude MAI, ma perchè questa nuova storia è stracolma di sentimenti e situazioni che si profilano alla perfezione con la vita di ciascuno di noi.

Curiosi?
Eccovi trama e recensione!

TRAMA_MEG
backstage_roadies1_definitiva_fronte Lilly è una bassista emergente che sogna di arrivare in cima alle classifiche di tutto il mondo assieme alla sua band. Salire su un palco e suonare la sua musica è tutto ciò che desidera fare nella vita. C’è un’unica cosa che la frena a tal punto da sperare che il suo sogno non si avveri mai: soccombere alla pressione mediatica che deriva dalla popolarità.
Damian è il cantante leader della rock band più famosa al mondo. Lui è abituato a stare in cima alle classifiche e al centro dell’attenzione, sembra nato per essere inseguito dal gossip. Ha un unico scopo nella vita: continuare a vivere immerso nella fama per non tornare alla sua vita precedente.
Damian accetta di stare sotto i riflettori, Lilly li evita scomparendo nell’anonimato.
Lui non è disposto a rinunciare al suo attico a Manhattan, lei è preparata a dividere il microscopico appartamento di Brooklyn con i suoi genitori.
Lui evita a tutti i costi le complicazioni, lei è una che di complicazioni se ne porta dietro tante.
Le loro vite sono totalmente incompatibili ma c’è un unico problema: dovranno condividere mesi di tour con le loro rispettive band.

Il romanzo è autoconclusivo.

Trama (3)
Sogni che diventano realtà: è questo quello che attene Lilly e tutti i componenti della sua band, vincitori di un concorso che consentirà loro di solcare palchi internazionali insieme ad una delle band più famose del rock americano, capitanata dal sex symbol Damian. L’incontro fra le due band fa scattare la scintilla giusta e la miscela di stili unici li rende una vera bomba della musica pronta a far saltare centinaia di fans sparsi per il mondo. Ma dietro la facciata di perfezione si nascondono storie intense e di animi ricolmi di ferite. 

Se da una parte, infatti, abbiamo Damian, irrispettoso delle regole, convinto di poter governare un mondo effimero, di poter avere tutto ciò che vuole – soprattutto le donne – con uno schiocco di dita, la sua realtà si scontrerà con la vita di Lilly, chiusa in un riccio di paure ed insicurezze che riesce a sfogare solamente grazie alla musica. Entrambi hanno un passato tortuoso, che li spaventa nel presente e nel pensiero per il futuro: sono specchi rotti, dove il riflesso creato dai media va a frantumare sempre più le pieghe dell’animo. Eppure, diventano l’uno la forza dell’altra: Damian riesce a far riemergere Lilly, la sprona a ricominciare, ad apprezzarsi per com’è ed a viversi. Lilly dona fiducia all’uomo dal passato difficile, dai mille dubbi, dalla paura di amare.

E non sono cosi lontani dalle nostre realtà: Erika riesce sempre ad inserire la brutale contemporaneità che vivono gli adolescenti, gli adulti; le difficoltà della vita, gli amori passionali e le voglie di rivalsa che ognuno di noi desidera ardentemente, ma che spesso stenta a raggiungere. L’autrice ci dice, attraverso questa storia – narrata non solo attraverso i due protagonisti, ma a tutti i personaggi – che non bisogna arrendersi, che bisogna rialzarsi e lottare, amarsi e vivere. Anche grazie alla preziosa alleata che hanno tutti: la musica.

Ogni personaggio, come ho accennato, è incastonato bene nella storia, ha un ruolo delineato e non passa mai in secondo piano. Li si ama tutti, senza problema.

Impegno, dedizione, cura: i tre elementi che non mancano mai nelle sue storie.

Ed io l’ho amata molto, divorata in un pomeriggio benchè molto articolata. Erika ha uno stile unico, ammaliante e io non smetterò mai di ringraziarla per queste storie preziose per la letteratura odierna e dei posteri. Perchè sono storie vere e che ti fanno battere il cuore. Ammetto che il mio personaggio preferito è Damian: ovaie impazzite a parte, è costruito e reso benissimo (mi ha ricordato tanto Takumi dell’anime/manga NANA, anche fisicamente).

Quindi non perdete tempo, e iniziate il primo capitolo della Roadies Series! Vi lascio il link dell’acquisto.

Ci rileggiamo presto!

Un abbraccio,
Meg.

Ps: seguite le tappe del review tour di oggi. Cosi magari leggete le opinioni delle mie colleghe!

 

ACQUISTA ORA

 

APPROFONDISCI
Rubrica |LE INTERVISTE DI MEG: Conosciamo Erika Vanzin

RECENSIONE: RESTA CON ME | London Series #1 |di Erika Vanzin
RECENSIONE: Waiting | London Series #1.5 |di Erika Vanzin
RECENSIONE: Due Semplici Parole | London Series #2 | di Erika Vanzin

RECENSIONE: Inked | di Erika Vanzin

RECENSIONE: Vieni A Prendermi | di Erika Vanzin (Libro Uno – Stanford Series)
RECENSIONE: In Ogni Singolo Respiro | di Erika Vanzin (Libro Due – Stanford Series)
RECENSIONE: Ti Aspetterò Finché Avrò Fiato | di Erika Vanzin (Libro Tre – Stanford Series)
RECENSIONE: Il Nostro Posto Nel Mondo | di Erika Vanzin (Libro Quattro – Stanford Series)

RECENSIONE: “La Giara Delle Imperfezioni” | di Erika Vanzin

 

107790658_917247208764980_8904465475155147094_n

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...