RECENSIONE: “Matrimonio Per Procura” | di Mariangela Camocardi – COLLABORAZIONE CON DRI EDITORE

Buon pomeriggio book lovers!

In questo afoso Mercoledi di Agosto siamo di nuovo qui, sul blog, a chiacchierare di libri e meravigliose storie che ci stan facendo compagnia in questa lunga estate.

Oggi vi parlo di una delle due ultime uscite di Dri Editore, letta tutta d’un fiato al rientro dalle vacanze. Una storia che coinvolge, che finalmente si svolge nella nostra bella Italia e che sicuramente fa battere il nostro cuore. Sto parlando di Matrimonio per procura di Mariangela Camocardi. Pronti per conoscere la storia?

TRAMA

«Più che una moglie, mi avete fatta sentire un buon affare da concludere.»

«Che siate un buon affare, mia cara, è ancora tutto da appurare.»

Lago Maggiore. 1888.
Corinna è costretta dal padre a sposare uno sconosciuto, dopo essersi compromessa con l’uomo di cui è innamorata. Come primo affronto lo sposo non si presenta alla cerimonia di nozze, mandando un sostituto in vece sua: un’umiliazione che grida vendetta! Corinna è una donna dalla forte personalità, orgogliosa, e non accetta di farsi bistrattare da un individuo così irrispettoso. È pronta anzi a sfidare quello screanzato e persino le rigide regole della società, chiedendo l’annullamento del matrimonio. Diamine, le ha addirittura taciuto di essere vedovo, nonché di avere due pestiferi ragazzini per figli! Non bastasse, aleggia un mistero inquietante circa la scomparsa della prima moglie di Rodolfo, per non parlare degli stravaganti parenti con i quali Corinna “dovrebbe” convivere… ma assolutamente no! Il neo marito, tuttavia, non ha alcuna intenzione di lasciarsi sfuggire una moglie che gli è subito piaciuta, e le aspre divergenze che esplodono tra loro due sono uno stimolo a conquistarla.

RECENSIONE

La bella e grintosa protagonista, Corinna, è una donna che non bada a ciò che dice la gente e tenta in ogni modo di sfuggire agli obblighi della società; quando il suo cuore fanciullesco viene rubato da un giovane della zona, è pronta a lottare contro tutto e tutti per sposarlo. Peccato che però suo padre non sia per nulla d’accordo e – senza chiedere il suo permesso – la promette sposa ad un nobile che vive a chilometri di distanza dalla sua amata terra selvaggia.

Corinna lotta sino allo stremo, ma alla fine è costretta a sposarsi e persino per procura, non vedendo assolutamente il suo futuro sposo. Ciò provoca nel suo animo irrequietezza e rabbia, voglia di rivalsa e di rispetto. Una volta giunta nella sua nuova casa, Corinna scoprirà che tanto e molto più le è stato taciuto dal padre: il suo sposo non solo è vedovo ma ha persino due figli piccoli e vispi.

Quando però gli occhi di Rodolfo si poseranno su quelli di lei e sull’affascinante chioma corvina, l’uomo farà ancor più sia in suo potere per tenersi stretta la donna che finalmente può donargli un pò di pace nel cuore. L’amore però non sembra esser previsto, almeno secondo Rodolfo, e Corinna – ancora più riluttante – non è pronta a rinunciare ad una vita felice e colma d’amore.

Il romanzo racchiude in sè un turbinio di sentimenti forti, di realtà non cosi lontane da noi che non possono non colpirci; la stesura è scorrevole, piacevole e – come spesso accade quando leggo dei romanzi che mi colpiscono – mi si palesano innanzi i fotogrammi dell’intera vicenda, i volti dei protagonisti ed i loro animi, tormentati da vicende ed incertezze che si intrecciano amabilmente lungo tutta la storia. Ogni singolo personaggio è protagonista, a modo suo e per il ruolo ben figurato che gli ricama addosso l’autrice, abile nel farli amare ai lettori. Il mio preferito resterà Vanessa, perfetta in ogni sua sfumatura! Anche Rodolfo mi piace molto come personaggio maschile, un uomo che tiene duro, va avanti e che fa di tutto per tenersi la sua amata Corinna.

E poi il tutto si svolge in Italia: nessuna brughiera, nessuna incantata terra straniera, ma la nostra bellissima Itali, con le sue colline smeraldo ed i laghi blu.

Devo aggiungere altro? Non credo… vi dico solo di leggerlo e magari farmi sapere cosa ne pensate. Lascio link e tutto e noi ci leggiamo prestissimo!

Un abbraccio,

Meg.

ACQUISTA “Matrimonio Per Procura”

DI MARIANGELA CAMOCARDI

Mariagela Camocardi – FACEBOOK
DriEditore – FACEBOOK

VISITA LA MIA PAGINA FACEBOOK
VISITA IL MIO PROFILO INSTAGRAM
VISITA IL MIO PROFILO GOODREADS

3 risposte a "RECENSIONE: “Matrimonio Per Procura” | di Mariangela Camocardi – COLLABORAZIONE CON DRI EDITORE"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...