RECENSIONE: Avanrem | di Rosario Adriano Orlando

Buon Giovedi cari comodini!
Rieccomi tornata da voi con nuove recensioni fresche fresche, per combattere il caldo assurdo che – almeno da me – c’è in questi giorni. Non parliamo di ieri, dove con 40.000 gradi nella mia zona è stato un turbinio di incendi e colonne di fumo che persino da Marte ci han visto e volevano lanciarci l’acqua!
Purtroppo il caldo fa anche questo… ma comunque!
Oggi vi parlo del romanzo di un mio conterraneo che ho avuto il piacere di conoscere in occasione della manifestazione tenutasi a roma lo scorso mese, ossia “SULLE NOTE DEL TUO LIBRO”.
Sto parlando di Rosario Adriano Orlando e del suo mistery “Avanrem“… pronti a conoscerlo?

TRAMA
sbf_L’assenza misteriosa di Nicolò al centro di Torino, spingerà Ester nella ricerca incessante del fratello, conducendola sino alla verità. Rimasta sola, senza più risposte ormai, affronterà le incertezze con coraggio, muovendo gli eventi del racconto tenendo tutti col fiato sospeso, vivendo la trama tra il passato e il presente in una dimensione onirica verso un viaggio sconosciuto ricco di emozioni, e in parte intriso da spunti e riflessioni; quasi sotto acqua rispecchiandosi nella fragilità umana attraverserà i ricordi e la felicità perduta. L’amore e l’incontro con Cesare inoltre uniranno le speranze di Ester, che abbandonandosi alla casualità, senza potere sfuggire alle occasioni, troverà le risposte che cercava, dove la realtà spesso si confonderà con l’immaginazione. Al di fuori della città poi, il divenire raggiungerà la soglia d’equilibrio che appeso ad un filo, collegherà per sempre i sogni alle diversità.

 

RECENSIONE
Il romanzo è impregnato di quel mistero affascinante ed accattivante che da subito conquista il lettore: la scomparsa del fratello di Ester, la nostra protagonista, ricopre per intero la trama, senza percorsi fuorvianti o divagazioni inutili. Man mano che si va avanti, ci si ritrova avvinghiati alla storia e soprattutto ai protagonisti. I sentimenti forti, narrati con assoluta spontaneità e semplicità, ci fanno comprendere e riflettere su come un essere umano, innanzi a qualcuno di familiare, di strettamente legato anche al proprio sangue, alla propria vita, possa avere reali difficoltà a mostrare interamente il proprio animo, ad aprire il proprio cuore all’altro. La fragilità dei cuori ma soprattutto degli animi, spinge a scappar via da quella pesante realtà che quasi ci annienta, ci dilania e non ci fa vedere il candore generato dall’amore e dall’abbraccio dell’altro.
Lo stile dell’autore è piacevole, rilassante e coinvolgente, e rende cosi la lettura del romanzo in sè leggera e veloce. Come in un giallo di Agatha Christie, ci coinvolge e ci mette in attesa, di quel meraviglioso finale che finalmente ci fa tirare un sospiro di sollievo. Ho apprezzato molto la presenza delle canzoni di un certo successo, che hanno il compito di narrare le emozioni ed i sentimenti: mi sentivo all’interno di un jukeboxe al quale affidare i miei ricordi, i miei pensieri, cosi come fanno i protagonisti.
Consiglio il romanzo, davvero e sono lieta di aver conosciuto Rosario. 
Gli auguro di coltivare sempre al meglio questa sua passione per la scrittura.

Vi lascio come sempre i link per acquisto e contattare l’autore.

Ci leggiamo presto!
Vi abbraccio,
Meg.

ACQUISTA IL ROMANZO

 

Rosario Adriano Orlando su Facebook

VISITA LA MIA PAGINA FACEBOOK
VISITA IL MIO PROFILO INSTAGRAM
VISITA IL MIO PROFILO GOODREADS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...